• panzerotti.jpg
  • arancine-prosciutto.jpg
  • cannoli-pistacchio.jpg
  • cannoli-cioccolato.jpg
  • cannoli-canditi.jpg
  • pane-panelle.jpg
  • pane-ca-meusa.jpg
  • arancine-ragu.jpg
  • cassatine.jpg

Pane Ca Meusa

GLI INGREDIENTI

Panino al sesamo - Milza bollita e tagliata a fettine molto sottili - Ritagli di polmone bollito - Strutto per friggere


Per condire:

Ricotta fresca – Caciocavallo stagionato a scaglie – Limone – Sale

LA TRADIZIONE

Il pane con la milza, o per meglio dire “U pani c’a meusa” fa parte della tradizione gastronomica Palermitana che abbraccia i cosi detti “Cibi da strada”. A Palermo lo si mangia un po’ a tutte le ore… a pranzo, a cena, spesso è servito nei buffet, ed anche se non è da considerare una pietanza soft nessuno lo disdegna in versione mignon anche come spuntino spezza-fame al mattino o al pomeriggio.

PROCEDIMENTO

Bollire la milza ed i ritagli di polmone, farli raffreddare e tagliarli a fettine molto sottili. In una padella, o meglio ancora nell’apposita casseruola adatta alla cottura della milza, soffriggere con un po’ di strutto la milza ed i ritagli di polmone. Prendere i panini e imbottire con la milza e polmone, spolverare con un po‘ di sale e servire subito, vanno mangiati caldissimi.
Ora resta a voi decidere se mangiarlo solo con l’aggiunta di una spremuta di limone o con l’aggiunta della ricotta o del caciocavallo grattugiato.